Site icon Emergenza24.ch

I ristoranti possono riaprire, ma solo se hanno le terrazze

Da lunedì saranno di nuovo consentite anche manifestazioni in presenza di pubblico, attività sportive e culturali al chiuso, e determinate competizioni.

Il momento tanto atteso è arrivato. Con restrizioni, dal 19 aprile saranno di nuovo consentite manifestazioni in presenza di pubblico (per esempio in stadi, cinema, teatri e sale per concerti), attività sportive e culturali al chiuso, e determinate competizioni. Dulcis in fundo, i ristoranti potranno riaprire le loro terrazze. Il Consiglio federale conferma così la volontà di portare avanti la sua strategia di allentamenti «prudenti e graduali» e lo fa nonostante la situazione «ancora fragile». «Il rischio è sostenibile» ha sottolineato il consigliere federale Alain Berset.

Da lunedì bar e ristoranti potranno quindi riaprire le loro terrazze, a condizione che siano rispettate regole quali l’obbligo di consumazione seduti e d’indossare la mascherina finché non arriva quanto ordinato. Resta valida anche la limitazione a quattro persone per tavolo e l’obbligo di registrare i dati degli avventori. Le discoteche e i locali da ballo resteranno invece chiusi.

Potranno riaprire i loro spazi interni le strutture ricreative e del tempo libero. Sono di nuovo consentite inoltre le manifestazioni in presenza di pubblico, con un massimo di 100 persone all’aperto e 50 al chiuso (sempre con mascherina).

Gioiscono pure le palestre. Le prescrizioni per le attività sportive e culturali sono allentate anche per gli adulti nel settore amatoriale, per singole persone e per i gruppi con fino a 15 persone. A queste condizioni sono nuovamente ammesse anche le competizioni.

Nessuna revoca, invece, per l’home office. Per Berna ciò potrebbe essere controproducente. «Porterebbe a un crescente pendolarismo, il che è pericoloso» ha concluso Berset.

Fonte: 20 Minuti

Exit mobile version