Emergenza24.ch

Il turismo del vaccino (non solo per ricchi)

Mentre nel mondo si discute ancora sulla sicurezza del vaccino di AstraZeneca e in Europa le campagne di vaccinazione procedono con lentezza, c’è anche chi lancia il turismo del vaccino. Non sono pochi infatti i Paesi che offrono pacchetti di vacanze, vaccini compresi.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità invita i Paesi più ricchi a condividere il vaccino con quelli più poveri, anche se per il momento gli stessi Stati ricchi stanno disperatamente cercando di ottenere il maggior numero di dosi possibili di vaccino. Ma ora c’è chi ha pensato di fare dei vaccini un affare, lanciando quello che da subito è stato chiamato “il turismo vaccinale”.

Cuba, vaccino gratuito

Cuba rilancia il turismo con la promessa del vaccino gratuito per tutti i turisti. Il preparato è stato sviluppato sull’isola. Si chiama il Soberana 2, ed è attualmente nella fase finale della sperimentazione. Basta dunque prenotare un viaggio andata e ritorno per l’isola caraibica.

Secondo le fonti ufficiale, Cuba sarebbe in grado di produrre fino a 100 milioni di dosi di vaccino per garantire il raggiungimento della immunità di gregge, per poi metterlo a disposizione dei turisti e delle nazioni interessate. Il vaccino non è però ancora a disposizione della popolazione locale.

A Dubai, pacchetto vacanze e vaccino

Tra le destinazioni più richieste ci sono gli Emirati Arabi Uniti, dove i vaccini sono a disposizione di tutti coloro che possono permetterselo. Il primo in Europa a proporre ai propri clienti l’offerta turistica “vacanze e vaccino” è stato il club privato ‘Knightsbridge Circle’ di Londra. Basta diventare socie del club (costa circa 28’000 franchi). Una volta soci si può optare per il viaggio a Dubai: jet privato, hotel di lusso o sfarzosa villa. All’arrivo a Dubai viene iniettata la prima dose del vaccino mentre la seconda viene proposta 3 settimane dopo. Il tutto viene a costare circa 50’000 franchi.

Sputnik V: se lo volete, basta andare in Russia

Mosca non fa pubblicità. Nessun catalogo ufficiale. Basta però riservare un volo per la Russia per ottenere la dosa del vaccino russo Sputnik V. Come fare? Sembra che dei centri di vaccinazione sono stati allestiti direttamente nel settore arrivi dell’aeroporto di Mosca. Non solo. È possibile essere vaccinati anche nella celebre galleria commerciale della Piazza rossa. Una facilità di vaccinazione che ha spinto la compagnia aerea tedesca Lufthansa a valutare voli regolari tra Francoforte e Mosca con la formula volo+doppia dose di vaccino per soli mille franchi.

Fonte: tvsvizzera.it

Exit mobile version