Site icon Emergenza24.ch

La Confederazione vuole l’obbligo della mascherina

Lo raccomanda l’Ufsp ai Cantoni a fronte dell’aumento dei casi: ieri i nuovi contagi erano 220. Strupler: «La situazione si sta aggravando».

Duecentoventi contagi in ventiquattro ore: è dallo scorso aprile che in Svizzera non si registrava un valore così alto. Un segnale, secondo le autorità sanitarie federali, che indica un aggravamento della situazione. Ecco dunque che l’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) invita i Cantoni a coordinare a livello nazionale le misure contro il virus. «Chiediamo ai Cantoni di valutare l’introduzione dell’obbligo di indossare la mascherina nei negozi, di registrare i dati dei clienti di bar e ristoranti, e di limitare a cento le presenze nei locali notturni» ha detto ieri Pascal Strupler, direttore dell’Ufsp, in un incontro coi media. Attualmente determinate misure sono già in vigore in alcuni cantoni.

L’introduzione o meno di determinate disposizioni – ha ricordato il medico cantonale zughese Rudolf Hauri, presidente dei medici cantonali – si basa sulla situazione attuale nelle singole regioni elvetiche. Una determinata misura potrebbe quindi non essere adatta a tutti i cantoni. Ma – lo ha assicurato Hauri – «la richiesta dell’Ufsp sarà valutata».

Fonte: 20 Minuti

Exit mobile version