Emergenza24.ch

Non solo spesa: tutti i servizi della Croce Rossa

I volontari della sezione del Sottoceneri offrono aiuti e sostegno alle persone vulnerabili e in difficoltà – È possibile fare donazioni

«Distanti ma vicini»: un motto che è stato sposato in pieno anche dalla Croce Rossa Svizzera, sezione del Sottoceneri (CRSS), attiva con numerosi servizi a sostegno delle persone vulnerabili e in difficoltà. Sin dall’inizio della pandemia, la CRSS si è attivata in soccorso alle persone anziane, ai genitori e alle persone sole vulnerabili della Regione, con un adeguamento dei servizi nel rispetto delle direttive sanitarie federali e cantonali emanate per contrastare il coronavirus. Grazie all’organizzazione dell’ufficio volontariato, diversi volontari della sezione e altri che si sono aggiunti per l’emergenza, si sono messi subito a disposizione attivando il servizio della consegna della spesa per le persone anziane e in difficoltà. La fascia delle persone anziane sta molto a cuore alla sezione sin dalla sua apertura, anche il servizio visite, atto a combattere la solitudine, sta continuando regolarmente a star vicino agli anziani con delle telefonate periodiche, invece delle usuali visite presso le case anziani e al loro domicilio. Lo spiega la stessa CRSS in una nota, parlando di «un’occasione molto apprezzata e attesa dagli utenti che sono desiderosi di scambiare due chiacchiere e di ricevere un sostegno in caso di necessità». Anche il centro diurno terapeutico, che è stato chiuso secondo le direttive cantonali, mantiene comunque i contatti con gli utenti sia telefonicamente che con qualche visita (mantenendo la distanza sociale) e per fare la spesa. Servizi utili anche per sgravare i famigliari curanti degli utenti. La biblioteca continua a consegnare agli affezionati i libri a domicilio. Per i ragazzi il servizio di sostegno scolastico è stato modulato al fine di essere svolto online. Per i genitori che hanno bisogno della cura dei bambini a domicilio è attivo il servizio Mamy Help/Baby Help (091 973 23 43) che con delle operatrici qualificate si occupano dei bambini. È attivo anche il servizio trasporti che accompagna gli utenti alle visite mediche necessarie (di dialisi, di fisioterapia, dal dentista, ..). Nel rispetto delle misure di protezione decise dall’Ufficio federale della sanità pubblicala CRSS è in aiuto ad ogni fascia della popolazione: distanti ma vicini con umanità. Per informazioni www.crocerossaticino.ch/coronavirus. La CRSS fa sapere inoltre che è possibile dare una mano, aderendo alla campagna raccolta fondi in aiuto alle famiglie in difficoltà ricordando che «la nostra sezione ha la certificazione Zewo (ciò certifica che la vostra donazione arriva dove necessario facendo del bene in maniera efficiente)».

IBAN per i versamenti è CH19 0900 0000 6900 2821 9 CCP 69-2821-9 (indicando emergenza coronavirus)

Fonte: Corriere del Ticino

Exit mobile version